AREA 3

Emergenza

“Prepariamo la comunità e diamo risposta a Emergenze e Disastri”

La Croce Rossa Italiana si adopera per garantire un’efficace e tempestiva risposta alle emergenze nazionali e internazionali, attraverso la sensibilizzazione delle comunità e lo sviluppo di un meccanismo altrettanto efficace e tempestivo che risponde ai disastri.

La gestione sistematica delle emergenze e dei disastri inizia con la preparazione di un’azione condotta da volontari in gruppi organizzati ed addestrati; con la pianificazione ed implementazione di attività volte a ridurre il rischio e le conseguenze di disastri ed emergenze; con la promozione e l’adozione di misure comportamentali ed ambientali, che consentono di prevenire e ridurre la vulnerabilità della comunità.

Gli effetti di un disastro possono essere ridotti in proporzione alla tempestività d’intervento, che permetta di stabilizzare la situazione il più presto possibile, mettendo quindi in grado le persone di iniziare a ricostruire le proprie vite e la propria comunità.

L’intervento, a seguito di un disastro, mira a facilitare il ristabilimento dei meccanismi interni della comunità colpita, promuovendo la ricomposizione di una società più inclusiva e riducendo il rischio di vulnerabilità in caso di disastri futuri.

Obiettivi specifici:

– Salvare vite e fornire assistenza immediata alle comunità colpite dal disastro.

– Ridurre il livello di vulnerabilità delle stesse di fronte alle tragedie.

– Assicurare una risposta efficace e tempestiva ai disastri e alle emergenze nazionali e internazionali.

– Ristabilire e migliorare il funzionamento delle comunità a seguito di calamità.

Costituiscono attività quadro di quest’area:

– La prevenzione e preparazione delle comunità ai disastri.

– Le azioni di risposta alle emergenze nazionali.

– La risposta ai disastri internazionali.

– Il recupero a seguito di disastri e crisi.

– L’assistenza sanitaria in occasione di grandi eventi (concerti, raduni, gare sportive, ecc.)

Formazione interna alla CRI

Periodicamente presso il nostro Comitato CRI si tengono corsi di formazione OPEM (OPeratore EMergenza) a cui possono accedere tutti i volontari.

Attualmente l’Area 3 può contare su un gruppo di 35 Volontari/Operatori certificati OPEM, un coordinatore di primo livello e un coordinatore di secondo livello.